Read more" /> L'OSS chiude la stagione con un inno al Romanticismo | ArtEventi Sicilia
ArtEventi Sicilia

L’OSS chiude la stagione con un inno al Romanticismo

Ultimo concerto della Stagione artistica 2012-2013 per l’Orchestra Sinfonica Siciliana, venerdì 7 giugno alle ore 21.15 al Teatro Politeama Garibaldi,  il direttore Johannes Wildner salirà sul podio per dirigere un programma con musiche di Richard Strauss e Robert Schumann.

L’OSS chiude la stagione con un inno al Romanticismo, eseguendo il poema sinfonico Morte e Trasfigurazione e la suite Der Rosenkavalier di Strauss, e il Concerto in la minore per pianoforte e orchestra op. 54 di Schumann. Era il 1890 quando Strauss si accingeva a comporre “Morte e Trasfigurazione”, presentato in prima esecuzione assoluta a Eisenach, il 21 giugno dello stesso anno, sotto la direzione dell’autore. Musica evocativa per eccellenza, essa descriverebbe l’agonia tormentosa di un uomo che, avendo aspirato in vita ai più alti ideali umani e artistici, soffre in modo tumultuoso e angosciante per non essere riuscito a realizzarla nella limitatezza della condizione umana. Di tutt’altro tono è Der Rosenkavalier, commedia per musica in tre atti sul libretto del tedesco Hugo von Hoffmannsthal, che segna, infatti, un momento assai interessante nell’evoluzione stilistica di Strauss. La prima rappresentazione dell’opera ebbe luogo con successo al Teatro Reale di Dresda il 26 gennaio 1911. Il periodo creativo dell’unico Concerto per pianoforte e orchestra di Robert Schumann è compreso tra il 1841 e il 1845, uno dei meno drammatici e tormentati della vita del musicista, seguito al tanto atteso, sognato e contrastato matrimonio con Clara Wieck. Con il titolo iniziale di “Fantasia”, Schumann compose nel 1841, un “Allegro per pianoforte e orchestra”, destinato a divenire,  il primo tempo dell’op. 54. A quattro anni di distanza, il compositore, su consiglio della stessa Clara, aggiunse un “Intermezzo” e un “Finale” da eseguire senza soluzione di continuità, dando vita così ad una delle composizioni per pianoforte più complesse e fascinose della letteratura romantica. L’opera, dedicata a Ferdinand Hiller, fu presentata in prima esecuzione a Lipsia nel gennaio 1846, nella magistrale e calda interpretazione di Clara, e sotto la direzione d’orchestra del grande amico della coppia, Felix Mendelssohn.

Al Politeama Garibaldi, il concerto sarà eseguito da Maria Gloria Ferrari.  Il concerto replica sabato 8 giugno alle ore 17.30.

Ingressi al botteghino da € 10,00 a € 25,00. Riduzioni per junior, senior, enti convenzionati e possessori di carte sconto.

NOTE D’AUTORE

Johannes Wildner, direttore

johannes-wildner-2-333x500Dopo essere stato Direttore Principale dell’Orchestra Filarmonica di Košice (Slovacchia, 1990-93) e dell’Opera Nazionale di Praga (1994-95), nonché Primo Direttore Stabile dell’Opera di Lipsia (1996-98), Wildner, ex violinista dell’Orchestra Filarmonica di Vienna e musicologo, dal 1997 al 2007 è stato “Generalmusikdirektor“ della New Philharmonic Orchestra of Westphalia con sede a Recklinghausen (Germania) che è anche l’orchestra del teatro dell’opera di Gelsenkirchen. Attualmente è 1° Guest Conductor dal BBC Concert Orchestra Londra. In veste di direttore ospite, Wildner ha diretto le più grandi orchestre al mondo come: Symphony Orchestra della Radio bavarese, London Philharmonic Orchestra and Royal Philharmonic Orchestra London, St. Petersburg Philharmonic, Russian State Symphony Orchestra, Orchestra dell’Arena di Verona, Tokyo Philharmonic Orchestra, Danish National Symphony Orchestra Copenhagen, Odense Symphony, BBC-Orchestra London, National Symphony Orchestra of Ireland, Zagreb Philharmonic Orchestra, New Zealand Symphony Orchestra, National Symphony Orchestra of Taiwan, China Philharmonic o la Hongkong Philharmonic. In Germania e in Austria si è esibito con orchestre quali MDR-Symphony-Orchestra, Dresden Philharmonic, State Philharmonic of Rhineland-Palatinate, Radio Symphony Orchestra e State Orchestra of Saarbruecken, Vienna Symphony, Radio Symphony Orchestra Vienna, Tonkuenstler Orchester Niederoesterreich, Bruckner-Orchestra Linz, Mozarteum-Orchestra Salzburg. Johannes Wildner ha registrato oltre 60 CD, video e DVD, incluse le versioni integrali di “The Bat” e “Così fan tutte”, “Carmen”, la Terza (in tutte le versioni) e la Nona (con il finale ricostruito da Samale, Philips, Mazzuca e Chors) di Bruckner e un Super Audio CD (Audite) con opere per organo di Barber, Saint-Saëns, Zabel e R. Strauss, eseguite da Christian Schmitt (organo) e RSO Saarbruecken. Nel 2007 è uscita la sua registrazione della musica di Erich Zeisl eseguita dalla RSO Vienna. Questa fruttuosa collaborazione è proseguita per tutto il 2007 con la registrazione di pezzi sinfonici di Josef Marx e nel 2008 e nel 2011 con le Sinfonie n. 1, 2, 4 e 6 di Johann Nepomuk David con RSO Vienna. Nel 2010 sono usciti tre dischi da RCA Red Label/Sony con tutte le composizione di Schumann per piano ed orchestra con Lev Vinocour . Johannes Wildner ha sempre dedicato una parte importante della sua attività all’opera. I grandi successi degli ultimi anni sono stati: “The Martyr of St. Magnus” di Peter Maxwell Davies e “Mary of Egypt” di John Taverner in occasione del festival austriaco “Carinthian Summer”, “Carmen” di Bizet all’Arena di Verona, “The Bat” di Johann Strauss al New National Theatre di Tokyo, “Don Giovanni” di Mozart al Croatian National Theatre di Zagabria e “Tosca” di Puccini al Czech State Theatre di Brno. Tra il 2007 e il 2008, ha ricevuto grandi consensi con nuove produzioni operistiche come “Hansel e Gretel” – Humperdinck al Landestheater Salzburg, “Carmen” al teatro dell’opera di Zagabria, la prima produzione operistica della Symphony Orchestra of India di Mumbai (“Madama Butterfly”) e “Fidelio” y “Madama Butterfly” al Teatro Degollado di Guadalajara nell’ambito del “Festival de Mayo”. Nel 2011 dirige “Don Giovanni” al Festival di St. Margarethen (Austria) e “Il Flauto Magico” al Teatro Carlo Felice di Genova.

Maria Gloria Ferrari

Ferrari Maria GloriaSi è diplomata in pianoforte all`età di 14 anni con lode del Ministro della Pubblica Istruzione e successivamente in Musica Corale e Direzione di Coro. La sua attività concertistica si è svolta sia in recital che, in qualità di solista, con le orchestre Sinfonica della RTSI , Schleswig-Holsteinisches Sinfonie Orchester, Pomeriggi Musicali di Milano, Gli Archi di Zurigo, Sinfonica di Zurigo, Sinfonica di Adana, Filarmonica de stat IASI, Latvian Philarmonic Chamber Orchestra, Orchestre De Chambre De Lausanne, Sinfonica Abruzzese, Orchestra Sinfonica Siciliana, Orchestra della FOSI, Filarmonica di Cluj e di Timisoara, I Solisti di San Pietroburgo, ecc. presso importanti Enti concertistici in Germania, Belgio, Portogallo, Italia, Svizzera, Olanda, Francia, Polonia, Tunisia, Bulgaria, Romania, Cecoslovacchia: Auditorium Ravel di Lione, Salle Gaveau di Parigi, Victoria Hall di Ginevra, Sala Grande Verdi di Milano, Grosser Tonhallesalle di Zurigo, Teatri Politeama di Palermo, Lecce.

Print Friendly
 
Comments

No comments yet.

Leave a Reply