Read more" /> Quando le statue sono vestite | ArtEventi Sicilia
ArtEventi Sicilia

Quando le statue sono vestite

DONNE MADONNE 6, ph. Valerio D'Urso, LGTSarà visitabile a Catania fino al 26 aprile la mostra Donne, Madonne, Sante & Regine – Omaggio a Sant’Agata,  curata da Marella Ferrera.

Una mostra fra sacro e profano, in esposizione una collezione di statue lignee e manichini che coprono un arco cronologico che va dal 1500 ad oggi,  una collezione di “Madonne Vestite” – manichini e ceroplastica – databili dal XVI secolo fino alla prima metà del XX a cui sono accostate alcune opere contemporanee del Maestro Giammona. Recuperando un’antica tradizione pagana e cristiana, ovvero la vestizione delle statue lignee con ori e abiti preziosi, la stilista catanese che nel 2009 ebbe il compito di “vestire” le dee Dèmetra e Kore (gli Acroliti di Morgantina oggi esposti al Museo Archeologico di Aidone, Enna) presenta una collezione di statue di Madonne che indossano abiti da lei elaborati. Le “Madonne” in mostra, da quelle del XVI secolo alla splendida “Maria tessitrice”, delicatissima opera del XVIII secolo di produzione siciliana, sono realizzate in cera, legno e stoffa con parti mobili per agevolarne la vestizione e presentano interi corredi: abiti, mantelli, capi di abbigliamento, elaborate parrucche; alcuni manufatti utilizzano come struttura portante il trespolo di legno e la stoppa e il filo di cotone, ma la maggior parte sono scolpiti in legno con gli arti snodati. 
Le Madonne, e lo testimonia il busto di Sant’Agata portato in processione in occasione delle feste, come le donne vere devono “apparire”, anzi essere bellissime, adornate come regine; non bastano solo le vesti e i manti preziosi ma devono esibire anche i loro corredi di gioielli frutto delle donazioni dei devoti.

Orari e giorni di apertura: da martedì a domenica dalle 10.00 alle 19.00, visitabile fino al 26 aprile

Ingresso gratuito fino al 5 febbraio, dal 6 febbraio INTERO € 5,00 e RIDOTTO € 3,00

Museum & Fashion –  Via Museo Biscari, 16 –  Catania

 

Print Friendly
 
Comments

No comments yet.

Leave a Reply